lunedì 12 novembre 2018

Tra formazione e integrazione

Tra formazione e integrazione: il nuovo corso di ENGIM Ravenna per Operatore agroalimentare. Lo stanno frequentando con l’obiettivo di un inserimento lavorativo 13 ragazzi, tra i 18 e i 24 anni, provenienti da Nigeria, Guinea, Gambia e Senegal, principalmente seguiti da un programma di protezione internazionale per motivi umanitari.
Ho trovato tanto entusiasmo fra questi giovani che stanno acquisendo competenze molto apprezzate dalle aziende che li ospitano per gli stage e che hanno già espresso il loro interesse a proseguire il rapporto con tirocini formativi, nella prospettiva di un inserimento lavorativo. Questo a testimonianza della forte richiesta di personale, preferibilmente formato, del settore agroalimentare nel quale, fra l’altro, una recente indagine di Coldiretti Ravenna ci ha detto che proprio il nostro territorio è ai primi posti in regione per la presenza di stranieri impegnati in agricoltura.
Formazione, rispetto delle condizioni di lavoro e legalità sono aspetti fondamentali per contrastare il fenomeno del caporalato e dello sfruttamento in genere e questo corso, insieme ad altri già attivi da tempo nel nostro territorio, è un valido strumento, per lo sviluppo e per l’integrazione.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

TAGS