martedì 19 dicembre 2017

Approvato il progetto preliminare per la realizzazione del nuovo Palazzetto delle Arti e dello Sport. Un ulteriore passo avanti verso la concreta realizzazione

La Giunta comunale ha approvato il progetto preliminare del nuovo Palazzetto delle Arti e dello Sport, l’approvazione, che segue quella dello studio di fattibilità avvenuta il 22 settembre scorso, è propedeutica all’inserimento dell’intervento nell’elenco annuale delle opere pubbliche per l’annualità 2018.
Approviamo il progetto preliminare del nuovo palazzetto polivalente per lo sport, le arti e gli eventi che, dopo una prima fase di studio e riflessione, è già divenuto sostanza essendo finanziato nel Piano Triennale degli investimenti 2018/2020, con una spesa di più di quindici milioni di euro e fa  un ulteriore passo avanti verso la concreta realizzazione. Il progetto è in grado di esaltare diverse e tante funzionalità poiché consentirà di liberare il Pale de Andrè da tutte le iniziative collegate allo sport e di attrarre eventi, manifestazioni, importanti fiere, come Omc, e anche grandi concerti che oggi sistematicamente evitano Ravenna perché la struttura attuale ha una capienza non compatibile con grandi spettacoli, dunque si tratterà di un’infrastruttura importantissima per lo sviluppo complessivo della città.
Nelle successive fasi il progetto sarà oggetto di un ulteriore percorso di confronto tra tutti i soggetti coinvolti e le società sportive in modo tale da renderlo sempre più rispondente alle diverse esigenze.

Non si tratterà di una struttura ad uso strettamente sportivo, ma la volontà dell’Amministrazione è quella di realizzare una struttura polifunzionale per manifestazioni culturali come spettacoli musicali o teatrali, convegni, manifestazioni fieristiche ed eventi sportivi a tutti i livelli.
La scelta di realizzare una nuova struttura è nata dall’esigenza di poter disporre di un contenitore di eventi con potenzialità maggiori rispetto agli esistenti, ma che al tempo stesso potesse con loro fare sistema.
La localizzazione all’interno dell’area del Pala de Andrè è volta alla creazione di una vera e propria Città delle Arti e dello Sport ove sia possibile l’organizzazione di eventi di grande rilevanza utilizzando le due strutture in sinergia, oppure, per eventi minori, differenziare l’offerta facendo funzionare le due strutture separatamente in base alle necessità. In tal modo, avendo due importanti contenitori di dimensioni diverse e con diverse caratteristiche morfologiche a poca distanza fra loro, sarà possibile organizzare calendari ricchi di eventi che potranno spaziare dai concerti alle esposizioni, dalle fiere alle competizioni sportive di livello internazionale; inoltre la loro vicinanza potrà consentire un’elevata razionalizzazione dei trasporti pubblici e delle infrastrutture di servizio consentendo l’ottimizzazione della gestione economica del complesso.

L’area su cui sorgerà la struttura è di proprietà comunale, di 105.000 mq di superficie ed è posta fra Via Trieste, Viale Europa e Via Destra Canale Molinetto; essa sarà capace di ospitare circa 6.000 posti a sedere nella configurazione sportiva per partite di basket e pallavolo, mentre per gli altri tipi di eventi la capienza potrà essere differenziata in base alle varie esigenze. Le tribune poste nella parte più bassa dell’impianto saranno chiudibili per fare spazio a sport che abbiano l’esigenza di spazi più ampi come la pallamano e il calcio a cinque o per manifestazioni di sport olimpici come la ginnastica o la scherma o arti marziali e boxe. Nel parterre potrà essere montato un palco e potranno essere posizionate sedie per la platea. L’utilizzo sarà quindi flessibile permettendo di adattarsi alle esigenze dell’utenza e della città.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

TAGS